Festa della donna

La storia di 3 donne sarde icone di indipendenza e determinazione

8 marzo – In occasione della festa della donna, raccontiamo la vita di 3 importanti donne sarde che hanno lottato per i loro diritti e la loro indipendenza, e indirettamente per i diritti e l’indipendenza di tutte le donne, lasciando un segno indelebile nella storia, e portando alto l’onore della Sardegna.
Adelasia Cocco, Nereide Rudas e Grazia Deledda, tre donne che hanno rappresentato ai loro tempi, lo spirito indipendente e l’orgoglio di tutte le donne sarde dall’animo fiero e padrone di se stesse, e che ancora oggi insegnano e incoraggiano, attraverso le loro imprese, le giovani generazioni.

Grazia Deledda, probabilmente una delle donne sarde più conosciute a livello popolare, è nata a Nuoro il 28 settembre 1871.
Intraprese la carriera di scrittrice come una vocazione e una ribellione, andando contro la mentalità chiusa e patriarcale di quei tempi, particolarmente nel suo pase, dove le donne non potevano avere nessuna ambizione se non quella di dedicare la propria vita ai figli e alla famiglia.
Fu la prima donna italiana a vincere il Premio Nobel per la letteratura il 10 dicembre 1926.
Durante la sua vita scrisse più di 60 opere, senza contare quelle inedite, come l’ultima dal titolo “Cosima, quasi Grazia”, rimasta incompiuta, che venne successivamente editata con il titolo “Cosima”.
Grazia Deledda morì a causa di un tumore al seno nel 1936.
Le sue spoglie sono custodite in un sarcofago di granito nero levigato, all’interno della chiesetta della Madonna della Solitudine, ai piedi del monte Ortobene, e la sua casa natale, nel centro storico di Nuoro è stata adibita a museo.

Nereide Rudas nata a Macomer nel 1925 e morta il 19 gennaio 2017, ha dedicato la sua vita allo studio della psicologia umana, con lo scopo di dare voce all’esclusione e all’emarginazione.
Studiò nella Facoltà di medicina di Bologna, insieme ad altre 2 donne su cento iscritti, concludendo poi gli studi a Cagliari creando le basi per la sua carriera.
Negli anni divenne docente, ricercatrice e scrittrice, per concludere nella carriera di neuropsichiatra e psichiatra forense.
Fu la prima donna ad accedere alla cattedra di Psichiatria, e la prima donna, a fondare e dirigere nel 1978 la Clinica Psichiatrica di Cagliari e la Scuola di Specializzazione in Psichiatria.
Successivamente si farà rappresentante dei colleghi italiani presso congressi internazionali a Pechino, Shangai, Xian, Lisbona, Madrid, Parigi, Buenos Aires, Mosca; e rappresenterà la psichiatria europea al 9° Congresso mondiale di Psichiatria di Rio de Janeiro ricevendo un premio dall’American Academy of Psychiatry and the Law.
Si dedicò inoltre a un profondo studio riguardo la criminalità in Sardegna, fondando il proprio metodo che porta al centro dello sguardo clinico la storia personale del paziente, senza tralasciare alcun aspetto della vita di ogni singolo soggetto.

Adelasia Cocco è nata a Sassari nel 1885, ed è morta a Nuoro nel 1983, a un passo dal raggiungere il traguardo di centenaria.
Interessata alla professione medica dalla giovane età, fu l’unica donna a iscriversi alla Facoltà di Medicina dell’Università di Pisa, nel 1907.
Tre anni dopo tornò a Sassari dove si laureò nel 1913.
Anche la sua carriera fu guidata da una sfida, infatti in seguito alle parole del professor Gughetti che disse: “Nessuna donna è in grado di raggiungere un posto eminente nella professione medica“, fece domanda per diventare medico condotto in Barbagia nel 1914, dove nonostante fosse ostacolata dal prefetto di Nuoro che si rifiutò di firmare il decreto di nomina, i consiglieri comunali le assegnarono un posto nel vecchio rione di Se una, diventando così la prima donna in Italia a esercitare la professione di medico condotto.
Un anno dopo ampliò la sua attività includendo il villaggio di Lollove.
Fu inoltre la prima donna in tutta la Sardegna a prendere la patente nel 1919, in quanto limitata dal dover recarsi dai suoi pazienti a cavallo, e scortata da un uomo.
Nel 1928, venne nominata Ufficiale sanitaria del Comune di Nuoro, e nel 1935 divenne direttrice dell’Istituto provinciale di Igiene e Profilassi.
Grazie al suo coraggio, molte donne decisero di intraprendere la professione medica, tanto che nel 1983, anno della sua morte, le iscritte all’Università di Medicina e Chirurgia di Sassari furono più di 1000 contro poco più di 900 iscritti uomini.

Notiziesarde.it

Ammissione al Liceo musicale

Esame di ammissione alla classe 1ª del Liceo Musicale a.s. 2024/2025

modalità di svolgimento delle prove</h4

 

I candidati agli Esami di Ammissione alla classe 1ª del Liceo Musicale dovranno presentarsi, martedì 20 febbraio 2024,  nella sede dell’Istituto Magistrale “B.Croce” di Oristano, secondo il seguente Calendario:

 

Candidati Giorno Orario
Candidati che sostengono la prova per  pianoforte 20 febbraio 2024 08:20
Candidati  che sostengono la prova per clarinetto 20 febbraio 2024 09:40
Candidati che sostengono la prova per flauto traverso 20 febbraio 2024 10:20
Candidati che sostengono la prova per: violino   20 febbraio 2024 11:00
Candidati che sostengono la prova per

percussioni

20 febbraio 2024 11:20
Candidati che sostengono la prova per chitarra 20 febbraio 2024 12:40

I risultati degli esami di ammissione saranno pubblicati all’albo e sul sito internet del Liceo Musicale “B.Croce”.

 

 

 

 

Gli esami di ammissione prevedono lo svolgimento di due prove:

  1. a) PROVA PRATICA
    Consiste nell’esecuzione di esercizi e/o studi e/o brani a scelta del candidato, sullo strumento principale indicato nella domanda di iscrizione.
  2. b) PROVA ATTITUDINALE
    Esecuzione di esercizi volti ad accertare il possesso di capacità di orecchio musicale e capacità di lettura ritmica e intonata della notazione musicale.Si precisa quanto segue:
    1) Il candidato dovrà presentarsi all’esame munito di documento di riconoscimento, in assenza del quale un familiare maggiorenne – munito di documento di riconoscimento – si farà garante dell’identità del candidato.

2) Il candidato dovrà portare lo strumento per il quale chiede di poter partecipare all’esame di ammissione (eccetto PIANOFORTE e PERCUSSIONI).

3) La Commissione evincerà, da elementi emersi durante l’esame, indicazioni utili a definire l’assegnazione di ogni candidato del 2° strumento previsto nell’ambito della disciplina “Esecuzione e interpretazione”. Nell’operare detta assegnazione la Commissione terrà conto delle indicazioni ministeriali relative agli strumenti monodici e polifonici.

4) Nei riguardi delle decisioni della Commissione di esame non è ammesso ricorso.

 

Vacanze di Natale

Le attività didattiche saranno sospese dal 23 dicembre 2023 al 6 gennaio 2024.
Le lezioni riprenderanno regolarmente lunedì 8 gennaio 2024.

Ulteriori informazioni nella circolare n. 83.

Si coglie quindi l’occasione per porgere a tutti gli alunni, a tutto il personale e, per il loro tramite, alle rispettive famiglie i migliori Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Salvatore Maresca

Note di Natale

Il concerto è patrocinato dal Rotary, dal Rotaract e dall’Interact Club di Oristano e dal Comune di Oristano. L’intero ricavato sarà destinato alla realizzazione del Progetto Poseidone, il cui obiettivo è quello di permettere un libero e agevole accesso in sicurezza alle acque delle nostre spiagge a tutte le persone con difficoltà motorie.

Gli studenti di musica di Oristano si uniscono nel segno della solidarietà. Mercoledì prossimo – 20 dicembre – saranno protagonisti del concerto di beneficenza “Note di Natale”.

Sul palco dell’Auditorium dell’Istituto Mossa saranno si esibiranno le orchestre scolastiche dei corsi musicali dell’Istituto comprensivo 2 di Oristano, dell’Istituto comprensivo di Cabras e il coro e l’orchestra del Liceo Musicale Benedetto Croce di Oristano.

L’appuntamento è fissato per le 19.

L’ingresso è a offerta libera, con un contributo minimo di 5 euro.

Il concerto è patrocinato dal Rotary club, Rotaract e Interact di Oristano e dal Comune di Oristano.

Maddalena Spanu è campione del mondo

L’importante risultato per gli atleti oristanesi conquistato in Brasile

Maddalena Spanu si è laureata Campione del Mondo di WingFoil, mentre suoi fratello Nicolò si laurea Vice Campione del Mondo dietro il francese Mathis Ghio.

I due importanti risultati per gli atleti oristanesi sono giunti al termine delle gare disputate a Jericoacoara, in Brasile.

Un lungo percorso a tappe iniziato ad Abu Dabhi e proseguito sul Lago di Garda, Svizzera e Grecia.

linkOristano

Mattinata di festa con la consegna delle certificazioni Cambridge

Stamane una ventina di studenti dell’Istituto “Benedetto Croce” di Oristano hanno ricevuto i diplomi di certificazione linguistica di inglese Cambridge B1 e B2 relativi alla sessione di giugno 2023.

La consegna è avvenuta alla presenza dei rappresentanti dell’Anglo American Academy.

Da tempo l’istituto guidato dal dirigente scolastico Salvatore Maresca è centro preparatore riconosciuto e sede di esami di certificazione inglese Cambridge, grazie alla collaborazione con l’Anglo American Academy di Cagliari.

Sempre stamattina, inoltre, i cinque studenti di Intercultura ospiti quest’anno del “Benedetto Croce” hanno parlato del proprio paese di provenienza e dei loro primi mesi trascorsi in Sardegna. I ragazzi sono originari di Stati Uniti, Paraguay, Canada e Francia.

Orientamento in prestigiose Università italiane

Quattro studenti del Magicroce a Pisa per l’orientamento alla Normale e alla Sant’Anna

Selezionati in base al merito, parteciperanno a soggiorni intensivi con lezioni e conferenze

Quattro studenti e studentesse delle classi quarte del liceo Benedetto Croce di Oristano sono stai ammessi ai progetti di orientamento in prestigiose Università italiane: la Scuola Universitaria Superiore S’Anna e la Scuola Normale Superiore di Pisa.

Lo ha reso noto il dirigente, Salvatore Maresca.

In particolare:

 

 

 

 

Alessandro Maria Contrò, della classe 4° del Liceo Musicale, per i corsi estivi di orientamento presso la Scuola Normale Superiore.

Laura Manis,  della classe 4° del Liceo Musicale, per il progetto Memo della Scuola Universitaria Superiore S’Anna; Francesca Urrai, della classe 4° del Liceo Economico sociale, e Alice Caria, della classe 4° del Liceo linguistico, per i corsi estivi di Orientamento presso la Scuola Universitaria Superiore S’Anna.

“Selezionati in base al merito, gli studenti e studentesse ammessi ai corsi parteciperanno, ospitati dalle università, a soggiorni intensivi con lezioni e conferenze di esponenti dei più diversi ambiti disciplinari e professionali. In un clima di dialogo e confronto – con docenti, tutor, coetanei e coetanee – possono maturare scelte consapevoli, informate e meditate riguardo i loro futuri studi accademici”, ha commentato il dirigente Maresca. “Sicuramente per nostri studenti sarà un’esperienza altamente formativa che li aiuterà a per il loro futuro professionale”.

Ad maiora ragazzi!”, l’augurio del Preside.